Stop al femmicidio, Liberiamo la vita, Riprendiamoci la felicità

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre alle ore  9:00 al centro direzionale di Napoli-isola g3- si terrà una perfomance artistica dal titolo “Stop Femminicidio, liberiamo la vita, riprendiamoci la felicità”. L’obiettivo della performance  non è soltanto commemorativo, ricordando le donne vittime di violenza  ma si cercherà di rappresentare   un altro futuro  possibile,  una società libera dalla violenza e dal femminicidio.

L’evento, realizzato dalla Cgil Napoli, dalla Filctem Cgil, dalla Cgil Pozzuoli con la collaborazione delle associazioni presenti sul territorio- Medea Fattoria sociale e Napule è femmena-  esporrà le scarpe come simbolo di adesione alla campagna di sensibilizzazione contro il femmicidio.

Il cronoprogramma dell’evento:

Crono-programma attività

PERFORMANCE ARTISTICA:STOP FEMMINICIDIO- iocimettolafaccia/iocimettoilpensiero

 

Lunedì  25 novembre  2013 – inizio ore 09.00

Attività  preparatorie – pre-allestimento performance- Is. G3 Centro Direzionale Napoli (adiacenze fontana) :

 

a)     Ore 9.00 – Attività d’informazione dedicata alla cittadinanza-lavoratori-studenti- Volantinaggio nel Centro Dir.– materiale –volantino iniziativa-stop femminicidio-vademecum sulla precarietà- volantino  sportello antiviolenza

 

b)    Ore 9.00 – inizio raccolta di scarpe-presidio adiacenza fontana per allestimento performance artistica. Realizzazione manifesti-cartelloni- iocimettolafaccia-iocimettoilpensiero, da parte degli Enti partecipanti. Predisposizione in piazza di un banchetto con il libro-rosso io- iocimettolafaccia-iocimettoilpensiero .

 

c)     Ore 10.00 – allestimento laboratorio artistico per implementare la performance con il materiale raccolto dagli artisti partecipanti ed i partecipanti all’evento.

 

 

d)    Ore 10.30:    Attività dedicate all’implementazione della perfomance artistica: presentazione performance artistica

Inizio attività di predisposizione –evento/ persone  alle ore 10.30-11.30

 

1 step) allestimento scarpe

2 step) predisposizione performance

3 step) messa in posa delle stesse da parte delle lavoratrici-lavoratori- cittadine-cittadine,  studenti, segue un  minuto di silenzio. La piazza simbolicamente rappresenta il mondo, il luogo dove quotidianamente le donne subiscono violenza e sono massacrate, le scarpe sono il simbolo delle donne uccise, l’atto del femminicidio   e come tale ciascuno lo interpreterà secondo un suo schema vissuto in quel momento emozionale.

(mettici il pensiero –microfono rivolto alle donne in estemporanea- per esprimere i sentimenti che hanno provato )

4 step) Seguirà un reading  brano recitato da una artista sul tema della violenza.

5 step) L’evento si concluderà con la lettura da parte di giovani studenti di loro pensieri sul tema del femminicidio e sulla speranza del futuro per le nuove generazioni,

6) step stesura di un telo rosso con la predisposizione del lancio di perline bianche che rappresentano la vita

L’obiettivo è rappresentare la speranza per le donne  di lottare e credere ad un futuro senza violenza e femminicidio.

7) l’evento si concluderà con un abbraccio collettivo, unica voce:

STOP FEMMINICIDIO

LIBERIAMO LA VITA

RIPRENDIAMOCI LA FELICITA’

8) Si conclude con una frase di Pasolini :

T’insegneranno a non splendere .E tu splendi invece.

Contemporaneamente tutte le fasi dell’evento e della perfomance artistica saranno riprese  e si realizzerà un video da  inserire in rete.

25 nov

Annunci